navigatori satellitari per automobili

Il navigatore satellitare è uno strumento molto utile quando siamo in procinto di viaggiare, di spostarci dalla zona che conosciamo, e ci avventuriamo, per così dire in territori a noi sconosciuti, e mentre una volta si portavano appresso le mappe e si segnava l’itinerario su un foglio di carta, ad oggi, grazie al lavoro del,a tecnologia, le cose sono profondamente cambiate, grazie principalmente all’avvento del navigatore satellitare, un mini computer con all’interno la memoria di tutte le strade del mondo, che ci segnala la direzione da prendere e molto altro ancora. Il navigatore o più semplicemente GPS, oggi può essere trovato già come accessorio parte integrante dell’autovettura, per esempio, con all’interno moltissimi parametri.

Nel caso, l’auto non dovesse essere accessoriata, sul mercato esiste una vasta scelta di GPS, adatti a tutte le tasche ed esigenze, ma una delle funzioni sempre presenti, anche nei modelli base, è il route finding, cioè la ricerca della strada più veloce da poter fare, nel senso della strada più breve oppure il percorso più fluido e senza soste. Uno strumento molto efficace, che si presta in maniera meticolosa ad organizzarci il percorso con tempi e chilometri, e ci avvisa, se per esempio ci sono colonne o rallentamenti, solitamente cambiando colore della linea. Il navigatore satellitare portatile inoltra può avvisarci sulla presenza di benzinai, oppure hotel e ristoranti, è un database per le necessità di viaggio, quindi a parità di qualità e tecnologia, si trovano modelli con sempre più funzioni.

Tipicamente, si presenta con un display, che può essere touch screen oppure no, inoltre tutti hanno la caratteristica vocale, e quindi questo permette di ascoltare senza neanche togliere lo sguardo un secondo dalla strada, per guardare il navigatore, la soluzione vocale è ottima per chi viaggia da solo, e non ha nessuno che indichi la strada segnalata dal GPS. La tecnologia dei GPS utilizza una formula matematica, chiamata EURISKO che significa ‘trovare’ grazie alla quale il GPS è min grado di elaborare e cercare quanto richiediamo in pochi secondi.

Semplici da utilizzare

Il GPS può davvero essere utilizzato da chiunque, bambini compresi, è stato creato per essere uno strumento facile da utilizzare, comodo da riporre e visualizzare, in modo da renderlo uno strumento veramente efficace, capace di portare a termine nel migliore dei modi la sua funzione di mappatura multimediale. La vera sorpresa di questi alleati dei nostri viaggi è la loro facilità di utilizzarli, non hanno bisogno di essere installati, e si può utilizzare il navigatore solo con le dita, perché la maggioranza hanno solo l’accensione standard, il resto completamente touch screen.

Non è che tutti i GPS contengono le informazioni che riguardano tutte le mappe del mondo, anche la mappatura ha i suoi costi, quindi si sveglierà solo Italia o il resto del mondo in base alle esigenze. Infine, un ultimo simpatico appunto sulla comodissima caratteristica vocale, ci sono modelli con a disposizione una gamma di voci diverse, per scegliere quella che più aggrada per le direzioni da seguire.

bagaglio a mano perfetto

Per i vacanzieri del weekend e per chi vuole assicurarsi delle vacanze nel pieno della mobilità e agevolezza, con un buon bagaglio a mano si riuscirà a viaggiare più leggeri e senza nessun ingombro. Quasi tutti i bagagli a mano dei nostri giorni hanno delle comode rotelle, e non importa che abbiano la forma del trolley o del borsone, possono appunto essere trasportati a mano, ma hanno comode rotelle e impugnatura. Comunemente ci riferiamo al bagaglio a mano come trolley, una valigia con ruote, che si adatta molto bene ai viaggi che durano poco, e che ha la capienza perfetta che permette di riporre tutto ciò che desideri, una soluzione molto pratica che facilita anche negli spostamenti in macchina, in bus, in treno e soprattutto in aereo.

Le compagnie aeree infatti, permettono di portare a bordo il bagaglio a mano, in maniera tale da non doverlo imbarcare, e in questo modo si risparmia davvero molto. Ma non solo questo permette anche di risparmiare molto tempo sia all’imbarco che allo sbarco, di conseguenza un grandissimo aiuto durante i viaggi, sopratutto se corti. I trolley sono particolarmente facili da utilizzare e da trasportare perché hanno delle comode rotelline che facilitano il trasporto, inoltre si tratta di soluzioni ideate per poter contenere vestiti, scarpe e tutto ciò che serve, hanno delle comode tasche o scompartimenti, dipende dalla tipologia. La stessa cosa vale per la struttura se ne trovano di rigide, morbide o semi-rigide, che verrano spiegate nelle tipologie, ciò che conta sono i parametri che spingono a sceglierlo e i nostri bisogni, dato che sempre più persone hanno preso la sana abitudine di spostarsi almeno durante il weekend.

Quindi un bagaglio a mano deve avere elementi utili, come l’impugnatura, e la possibilità di regolare a che altezza tenere il bagaglio, anche la sua grandezza ha la sua importanza, essendo un bagaglio a mano non dovrebbe essere ingombrante. Per questa ragione, esistono bagagli a mano di grandezze diverse, e strutturati in maniera diverse, dai modelli perfetti per le donne a altri più semplici per i machi, insomma per tutti giusti, prezzi ed esigenze. Ovviamente, la qualità la vince sempre, soprattutto per quanto riguarda la durata di un prodotto, e nel mondo dei bagagli a mano, le strutture rigide e semi rigide solitamente si rovinano molto meno, a differenza della struttura morbida, che rimane molto valida ma a rischio di essere rovinata più velocemente.

Che caratteristiche hanno?

I bagagli a mano rigidi sono molto resistenti, si prestano molto bene a custodire vestiti, o oggetti che si potrebbero altrimenti rompere, e sono, nella maggioranza dei casa anche impermeabili. Con queste tipologie, la capienza è strettamente determinata dal volume interno del bagaglio, che non si espande, ma rimane come è, anche se solitamente si ha la possibilità di usufruire di tasche esterne.

Una via di mezzo è rappresentata dai semi rigidi, che offrono una buona protezione al contenuto del bagaglio, ma anche flessibilità, e quelli morbidi che offrono molta flessibilità, e consentono di essere riempiti più di quelli rigidi. Sono anche ovviamente soggetti ad un usura maggiore è più veloce, e non sono resistenti agli urti come quelli rigidi.

proprieta dei centrifugati e dei frullati

La frutta e la verdura possono essere consumate in moltissimi modi, ma forse la maniera nella quale si gustano davvero di più è n quando li centrifughiamo e li trasformiamo in frappe oppure frullati gustosissimi. Diventano la vena da ideale per rinfrescare e rigenerare con gusto, ma soprattutto fornendo un grande apporto di vitamine, aiutando il nostro corpo a rimanere idratato con gusto. I più piccoli sono quelli che sembrano apprezzare di più il favoloso sapore dei frullati, che molto spesso fanno fatica a mangiare la frutta e la verdura in forma solida, ma diventano molto golosi quando li trasformiamo in frullati e frappé, magari usando latte, panna o gelato.

I frullati sono ottimi perché hanno un gusto davvero molto appetitoso, e possono essere fatti usando solo frutta o solo verdura, oppure combinandoli, e si possono aggiungere latte, panna, yogurt, gelato, spezie, zucchero, è molto altro, quindi sono anche bevande davvero personalizzabili secondo i gusti preferiti. Inoltre, i frullati mantengono intatte la maggioranza delle fibre contenute in frutta e verdura, a differenza dei succhi che tendono ad averne di meno. I centrifugati, quindi sono un ottima combinazione di gusto e apporto energetico facile da consumare, da poter preparare a casa e bere durante la giornata, perfette nei caldi mesi estivi, quando l’afa fa passare appetito, e abbiamo solo voglia di qualcosa di rinfrescante e gustoso.

Si dovrebbero scegliere frutta e verdura maturi al punto giusto, perché ottengono il sapore ottimale, e in questo modo si potrà anche fare a meno dello zucchero, basterà quello contenuto nella frutta, e la stessa cosa vale per i frappe, che sono frullati con ghiaccio e gelato, molto freschi, cremosi e davvero deliziosi. Conviene fare una distinzione, tra i frullati e i centrifugati, perché non sono proprio la stessa cosa, nel senso che mentre i frullati o il frappé usano la frutta, verdura, gelato interi, nei centrifugati la polpa viene divisa dal succo, e poi si può decidere se bere succo con polpa oppure no. Di conseguenza, solitamente, i centrifugati sono perfetti per essere utilizzati nei cocktail oppure per insaporire bevande o dessert. Un tipo di centrifugato molto conosciuto, perché tra i più rinfrescanti, quello fatto con l’anguria, mentre tra i frappe più gustosi non poteva mancare quello alla fragola.

Quali sono I vantaggi del centrifugato?

Il centrifugato permette di sperimentare nuove ricette, grazie alla possibilità di mescolare ingredienti diversi, un esempio, la crema allo yogurt ed avocado, per esempio, tipo guacamole, può essere preparata con questo aggeggio. I centrifugati sono molto più salutari dei succhi di frutta,perché per prima cosa, quasi sicuramente si tratta di un preparato di casa, quindi fresco e con ingredienti che abbiamo acquistato noi stessi, inoltre, le sostanze nutritive di un centrifugato vengono assimilate molto velocemente dal nostro corpo, e la sua rinfrescante natura ci solletica le papille gustative, sopratutto in estate. Inoltre, i centrifugati sono molto utili anche per preparare ricette, e quindi diventano ottimi alleati, regalandoci nuove idee e nuovi sapore da poter sperimentare.

Gli aeroporti quali i migliori

L’aeroporto è un luogo comunemente molto trafficato, nel quale organizzazione, puntualità è sicurezza sono essenziali per mantenere la fluidità nelle giornate di voli continui e passeggeri che atterrano e che partono, quindi queste strutture dovrebbero dare la possibilità ai viaggiatori di prendere l’aereo in maniera semplice e senza stress. Per capire cosa stiamo dicendo, dovremmo andare in Germania, precisamente a Düsseldorf, il cui aeroporto è stato definito come il migliore al mondo, basando le scelte però su categorie che interessano principalmente i viaggiatori che si vogliono assicurare un viaggio in totale tranquillità.

I bar e ristoranti, lo shopping e le sale di attese sono state scelte come le componenti un viaggio relax, e dopo la Germania, dovremmo atterrare a San Francisco e poi Stoccolma, Giappone e Singapore. Se a qualcuno è già capitato di atterrare in uno di questi, non sarà difficile capire il motivo del loro posizionamento in classifica.A chi non fosse mai capitato, si consiglia un bel viaggio in uno di questi luoghi, perché non sarà solo l’aeroporto che colpirà. Tornando al nostro discorso, le infrastrutture come quelle degli aeroporti sono davvero molto importanti per una comunità, anche da un punto di vista turistico, Perché permettono di aumentare l’affluenza di persone, invitandole a dare un occhiata nei dintorni.

Il continente asiatico, sembra essere quello che per la maggiore riesce a soddisfare le esigenze dei viaggiatori, e nella classifica stipulata, le città orientali maggiori sono le migliori in termini di viaggio comodo. Tutto questo comprende anche diverse considerazioni, come il numero di passeggeri che vi transita o l’ampiezza degli spazi, la qualità dei bar e dei negozi, e che tipologia.Il migliore dei migliori, Singapore, che al suo interno ospita il famigerato CrownePlaza, definito come il miglior albergo aeroportuale del mondo, per non menzionare le docce pubbliche o il cinema gratis, e ancora il giardino di farfalle, nel quale i viaggiatori possono fermarsi e passeggiare nella natura, che dire quindi, atterrare o partire dall’aeroporto di Singapore è come viziarsi sempre un po’.

Quelli italiani…un flop

C’è da festeggiare quindi dall’altra parte del pianeta, con nazioni che hanno messo a punto progetti aeroportuali davvero immensi, ma altrettanto funzionali, riuscendo a gestire l’afflusso di migliaia di passeggeri ogni giorno, con totale dimestichezza e organizzazione, cercando di mettere il confort del passeggero di fondamentale importanza, in modo tale da rendere il viaggio è l’attesa in aeroporto il più confortevole possibile.

Ci dispiace non poter dire la stessa cosa di ciò che offrono i nostri aeroporti, che non sono assolutamente all’altezza di quelli menzionati fino ad ora, al contrario, sono compresi nella classifica dei peggiori al mondo, solo Rio, Berlino, Beirut e Casablanca sembrano passarsela peggio di noi, e la nostra bellissima e famosissima Roma non può certo dire di vantare un buon aeroporto, nella classifica delle peggiori è al quinto posto, seguita dall’aeroporto inglese di Luton.

Cosa e BlaBlaCar

Un fenomeno, il BlaBlaCar, che sta modificando il nostro modo di viaggiare, sempre grazie all’aiuto della rete, arriva un iniziativa, che nel giro di pochi anni ha raggiunto molti utenti, e molti altri hanno già usufruito del servizio. Si tratta di un metodo di trasporto molto innovativo, permette di viaggiare brevi e lunghe distanze, insieme ad altre persone, in modo tale da spendere di meno per il viaggio. Per prima cosa, si tratta di un progetto nato sotto forma di piattaforma online, in Germania, chiamato carpooling e permette di creare dei profili con gli utenti della rete, nella quale il proprietario della macchina inserisce la necessità di co-passeggeri, ed altrettanto faranno i passeggeri, riuscendo ad ammortizzare le spese del viaggio, e questo è il motivo dell’esistenza del caropooling, dal 2006 ad oggi, ne sono nate altre di piattaforme di questo tipo, è da qualche tempo si stanno organizzando, al fine di diventare un coro unico, in grado di aiutare sempre più persone che cercano di fare viaggi in macchina spendendo poco.

Questa iniziativa è già molto attiva in ben diciotto paesi in Europa, e tra poco tempo, non solo l’Europa, ma anche il resto del mondo potrà beneficiare di questo modo di viaggiare sicuro ed economico. Sicuro perché i profili sono sicuri e controllati, le persone lasciano più commenti dopo il viaggio, e si tratta di un servizio creato per alleggerire lunghi o brevi tratti da soli, riuscendo a risparmiare sulla spesa del viaggio. Una volta che il viaggio sarà terminato, il proprietario del veicolo e i passeggeri lasceranno feedback a vicenda sull’esperienza, in maniera tale da verificare gli utenti, anche perché i feddbacka sono sempre molto apprezzati. Grazie a questo modo alternativo di viaggiare, sarà inoltre possibile contribuire a diminuire l’inquinamento delle auto, si risparmia viaggiando insieme.

E ovviamente non c’è da togliere una parte importante del servizio, la socialità, il fatto di conoscere altre persone e di fare un viaggio in totale tranquillità, sapendo di spendere meno e inquiniate di meno, una idea che ha le sue buone ragioni, per continuare ad espandersi. Sembra che grazie a questa e molte altre iniziative di questo tipo, stiamo ritornando ad un concetto fondamentale della vita, la condivisione, una parte essenziale, che la frenesia del mondo ci fa spesso dimenticare, ma sembra che le notizie stiano preannunciando il ritorno a questo e altre condivisioni.

Perché funziona?

Le motivazioni che spingono le persone a scegliere questi viaggi sono moltissime, e come detto prima, una buona componente è sicuramente quella economica, ma poi ci sono gli aspetti che non sai, forse in uno di questi viaggi incontrerai il tuo prossimo amico, o semplicemente viaggerai con altra gente in maniera molto piacevole, discutendo del più o del meno, passando il tempo con qualcuno, che sta andando dove vai tu, e forse il fatto di non sapere su queste persone rende l’esperienza ancora migliore, senza nulla togliere al fatto che in fin dei conti, siamo animali sociali, ed è quindi giusto un ritorno alle origini, in un certo senso.